Ginecomastia

Che cos'è la Ginecomastia?

Fotosearch_k10385813

La ginecomastia è una condizione clinica caratterizzata da uno sviluppo anomalo della mammella maschile. 
I bambini durante la pubertà tendono a sviluppare una lieve ipertrofia della componente ghiandolare la quale tende a regredire spontaneamente al termine della pubertà. In alcuni pazienti questa condizione persiste anche al termine della pubertà generando una stato di disagio psicologico.

Questa condizione clinica può essere frequentemente confusa con un aumento della componente adiposa della regione mammaria (pseudo ginecomastia) causato da un evidente aumento ponderale o congenito. 

Pertanto si possono distinguere i seguenti quadri clinici:

  • Ginecomastia vera (ipertrofia della componente ghiandolare della mammella)
  • Ginecomastia mista (ipertrofia della componente ghiandolare ed adiposa della mammella)
  • Pseudo ginecomastia (ipertrofia della componente adiposa della mammella)
Anestesia

Locale/Generale

Durata

60-120 min.

Ricovero

Day Hospital

Costo

Contattaci

I pazienti che si rivolgono ai medici dello Studio Romano Fuhr per questo tipo di problematica devono aver superato la pubertà e ottenuto un completo sviluppo corporeo. In alcuni casi tale forma può regredire o attenuarsi notevolmente se l’adolescente o l’adulto svolgere attività fisica costante e segue un regime alimentare corretto. 

L’intervento viene consigliato nelle ginecomastie vere o nei casi in cui la componente adipo cutanea o esclusivamente adiposa in eccesso non riesce a regredire ne con terapia (tamoxifene) ne con diete e attività fisica costante. 

L’intervento può essere eseguito durante tutto il periodo dell’anno ma sicuramente il periodo migliore è quello dei mesi più freschi data la necessità di portare per 1 mese un corpetto elastico.

La visita preoperatoria con lo staff medico dello Studio Romano Fuhr ha la finalità di valutare la situazione clinica generale del paziente e concordare con questo il risultato desiderato in un clima assolutamente informale ma professionale. 
Al fine di escludere preesistenti patologie si consiglia ai pazienti di eseguire, oltre agli esami di routine per tutti gli interventi chirurgici (emocromo, assetto coagulativo ed ECG), i seguenti esami:

  • ecografia della regione mammaria
  • visita andrologica con dosaggio degli ormoni maschili e femminili

Le metodiche adottate per il seno maschile differenziano da quelle femminili per la loro minima aggressività. Generalmente viene praticata una liposuzione del tessuto adiposo in eccesso e qualora vi fosse presente del tessuto ghiandolare, questo viene rimosso mediante una piccola incisione periareolare (lungo il margine inferiore dell'areola mammaria).

L'intervento viene eseguito in anestesia locale o sedazione anche se in alcuni casi si rende necessario una anestesia generale. I tempi operatori sono variabili in funzione della condizione clinica e variano fra i 60 e i 90 minuti.

Il post operatorio prevede generalmente una degenza in Day Hospital e i risultati risultano essere stabili e duraturi nel tempo.

Il post operatorio della liposuzione è solitamente caratterizzato da lievi ematomi e edemi associati a lievi fastidi facilmente controllabili con analgesici orali nelle 12 ore. 

Si consiglia riposo a letto per 6 ore poi progressiva ripresa delle attività nei 2-3 giorni post intervento. Il paziente sarà sottoposto a controlli e medicazioni dopo 24 ore, una settimana e due settimane. 

Solitamente non si devono rimuovere i punti di sutura dato che questi si riassorbiranno spontaneamente. Al fine di accelerare la risoluzione degli edemi si consiglia di portare un corpetto elastico per un mese.